seo glossario termini da conoscere
Internet - SEO

Glossario SEO – I termini da conoscere

    Glossario SEO – I termini da conoscere

    Facebook
    Twitter
    Google+
    LinkedIn
    Pinterest
    StumbleUpon
    +

    Breve Glossario SEO: i termini più usati nel mondo dell’ottimizzazione sui motori di ricerca. Dalla SERP ai Tag, ai backlinks, alla Keywords Density.

    SEO

    Acronimo di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca. In sostanza sono l’insieme di tutte quelle attività utili ad ottenere una corretta indicizzazione del sito web, nonchè un elevato posizionamento nelle SERP (i risultati) dei motori di ricerca.

    Da non confondere con il SEM, che si riferisce alle azioni di marketing.
    (Per chiarire questo punto guarda questa infografica: SEO vs SEM)

    Parole chiave (Keywords)

    Parola singola o gruppo di parole che vengono utilizzate per formulare una query su un motore di ricerca. Nel caso in cui sono più parole si usa anche la definizione “Keyphrase”.

    Keywords Density (densità parole chiave)

    Calcolo matematico della frequenza con la quale una keyword compare all’interno di una singola pagina Web. La formula è data dal rapporto tra il numero totale delle keyword ed il totale delle parole della pagina, espressa in percentuale.

    SERP

    Acronimo di “Search engine report page”. In pratica è la pagina dei risultati che restituisce Google o qualsiasi altro motore di ricerca dopo aver fatto una query di ricerca.

    Indicizzazione

    Inserimento di un sito web, documento o immagine nel database di un motore di ricerca dopo che il crawler ha effettuato la scansione.

    On-page SEO

    Insieme delle tecniche di ottimizzazione sul codice delle pagine del sito. Inserimento di tag, alt-tag, heading tag, parole chiave nel contenuto, ottimizzazione degli url, link, immagini, etc..secondo metriche e regole per le quali non esistono regole ferree.

    Off-page SEO

    L’ottimizzazione off-page consiste nella creazione, gestione, ottimizzazione dei link in ingresso sul sito web. Siano essi in forma di backlinks da altri siti web, siano essi frutto di pubblicazioni sui social network (Twitter, Facebook, Pinterest, Google+, etc..).

    Tag Titolo (Tag title)

    Tag title rappresenta il titolo della pagina e viene visualizzato nell’etichetta della finestra del browser oltre che nei risultati di ricerca. Nel codice HTML viene definito con <title>.

    https://www.simpliza.com/wp-content/uploads/2016/01/Tag-Title-Chrome-browser-Katarte.jpg

    Tag H1, H2, H3, etc..

    Per un corretto posizionamento è importante usare in maniera ottimale l’albero degli heading tags, numerati in ordine inverso rispetto all’importanza. Le regole di base prevedono che ci sia un solo H1, che coincide con il titolo della pagina, mentre i seguenti tag possono essere molteplici, a patto che ci sia abbastanza testo.

    Meta descrizione

    Meta informazione, presente all’interno dell’intestazione della pagina HTML, con cui si descrive il documento. La meta description può essere utilizzata dai motori di ricerca per creare lo snippet dei risultati sulla SERP.

    Tag Title url meta description Chrome

    Meta tag

    Tags presenti nella sezione <head> dell’HTML. Servono per fornire ai motori di ricerca alcune informazioni relativi al sito, dalla descrizione a specifiche istruzioni per i crowler, dai set di caratteri usati a info sulla proprietà del sito.

    Redirect 301

    Per chi lavora di SEO è pane quotidiano. Il redirect 301 è un codice di stato del protocollo HTTP, attraverso il quale si segnala al client che l’indirizzo visitato è stato trasferito permanentemente su altro URL. Tipicamente inserito nel file .htaccess nella root del sito a seguito della migrazione o cambio di URL, la mancata segnalazione può incorrere all’aumento di errori 404, deleteri per il SEO.

    URL canonico

    I contenuti duplicati sono un elemento altamente penalizzante in termini SEO. Talvolta però i CMS ci rendono la vita difficile e pescano gli stessi contenuti, o variazione di contenuti su URL differenti (per esempio: un eCommerce che vende magliette disponibili in diversi colori). In questi casi è necessario inserire nell’HTML l’url canonico (verso la pagina che si reputa principale) di ogni altra pagina che presenta il contenuto duplicato.

    Backlink (o Inbound link)

    Link che una pagina riceve da una pagina esterna. Sono fondamentali nel calcolo della popolarità di una pagina web, in quanto uno delle metriche degli algoritmi usati dai motori di ricerca.

    Alt text (o testo alternativo)

    Attributo on-page che specifica il testo alternativo di un’immagine. Utile per i programmi di navigazione per ciechi ed in caso l’immagine non sia raggiungibile, è molto importante per il posizionamento nelle SERP.

    Crawler (o Spider o Robot)

    Software specifico del motore di ricerca che scandaglia il Web, scannerizzando tutte le pagine e gli elementi che incontra, per fornire al motore di ricerca i dati su cui basare l’indicizzazione e la successiva classificazione dei documenti web sulle SERP.

    File .htaccess

    File nascosto di configurazione per server Unix collocato nella root (cartella principale). Permette di sovrascrivere regole di configurazione del server, a cui spesso non si ha accesso. Dal punto di vista SEO è il file dove inserire le regole di redirect 301, 302, gestire la pagina di errore 404, etc..

    Sitemap

    Mappa, tipicamente in forma di elenco XML, degli URL delle pagine web, documenti ed immagini, che fornisce un aiuto ai motori di ricerca nella scansione ottimale del sito.

    Facebook
    Twitter
    Google+
    LinkedIn
    Pinterest
    StumbleUpon
    +
      error: i contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso