tecniche di giunzione della fibra ottica. Differenze fra fusione a caldo e giunzione meccanica
Tech

Giunzione fibra ottica | Giunti a freddo e a fusione

    Giunzione fibra ottica | Giunti a freddo e a fusione

    Facebook
    Twitter
    Google+
    LinkedIn
    Pinterest
    StumbleUpon
    +

    Oggi la fibra ottica rappresenta sempre più la soluzione ideale quando c’è l’esigenza di connessioni veloci e quando i carichi di dati si fanno importanti. Molte aziende, anche piccole, hanno convertito le proprie infrastrutture alla fibra, per far fronte alle grandi quantità di dati che oggi fanno passare via connessione a pacchetti, come i sistemi telefonici VoIP, i sistemi di videosorveglianza, i sistemi di virtualizzazione, etc..
    Certo, i costi di implementazione non sono bassi in termini assoluti, ma se facciamo un confronto con le reti realizzate con cavi UDP/UTP, la tecnologia in fibra risulta avere un ottimo rapporto qualità/costo.

    Un elemento da valutare attentamente, però, è il costo di giunzione fibra ottica:

    Giunzione fibra ottica: tipologie

    Esistono due metodi per unire cavi in fibra:

    1. La fusione a caldo
    2. La giunzione meccanica

    Mentre la prima è più adatta per interventi esterni, a lungo raggio e per le reti monomodali ad alte prestazioni, anche se è necessaria una sola giunzione, la seconda viene normalmente utilizzata quando la giunzione deve essere fatta rapidamente e facilmente, solitamente non più di cinque minuti, o un ripristino temporaneo per le fibre.

    Fusione a caldo

    giunzione fibra ottica con giuntatrice Fujikura. alta qualità e bassa perdita di potere

    Questa tecnica è il processo di fusione o saldatura di due fibre ottiche utilizzando il calore. Per questo viene utilizzata una macchina per allineare con precisione due segmenti di fibra ottica di uguale tipologia le cui estremità vengono “fuse” o “saldate” insieme usando un arco elettrico. Il processo richiede una giuntatrice a fusione che ha la funzione di:

    1. permettere un preciso allineamento delle fibre tra loro
    2. controllare il funzionamento corretto dei giunti

    L’obiettivo è di fondere le due fibre insieme in modo tale che la luce che passa attraverso le fibre non viene dispersa o riflessa indietro dalla giunzione.

    Questo intervento produce un collegamento continuo tra le fibre che permettono la trasmissione luce da una fibra all’altra con una perdita molto bassa (Perdita tipica: 0,1 dB). La fusione a caldo è utilizzata anche nelle fabbriche per realizzare dispositivi a fibra ottica stabili come i laser e amplificatori in fibra e comunque nella maggior parte delle installazioni iniziali e nel restauro.

    Nel seguente video possiamo vedere nel dettaglio l’intero processo.

    Vantaggi del metodo a fusione

    a) bassa perdita di potere
    b) riflessione bassa o nessuna
    c) basso costo per giuntura

    Svantaggi del metodo a fusione

    a) L’indispensabile acquisto di una giuntatrice a fusione, con una gamma di costo che varia da 10.000 a 50.000 € (alternativamente ci si può affidare a ditte specializzate in giunzione a fusione)
    b) Necessarie buone competenze tecniche e manuali

    Giunzione meccanica

    giunzione meccanica fibra ottica

    E’ il processo di inserimento di due fibre meticolosamente predisposte che terminano in un giunto meccanico. Due segmenti di fibra ottica sono allineati perfettamente e tenuti in posizione da un gruppo autonomo. Questo metodo allinea le due estremità della fibra ad un asse comune, permettendo così di fare transitare la luce da una fibra nell’altra (perdita tipica: 0,3 dB). Questo metodo è da utilizzare per tratti più brevi di cavo locale.

    Vantaggi della giunzione meccanica

    a) Ripristino veloce
    b) Basso costo dello strumento
    c) Applicazione a fibre multimodali; senza fondere le fibre, la giunzione meccanica non può disturbare il profilo di base

    Svantaggi della giunzione meccanica

    a) Minore qualità della giunzione
    b) Maggiore ingombro

    Giunzione fibra ottica: come scegliere la giusta tecnica

    La scelta è legata strettamente ai seguenti fattori:

    1. Il fattore economico
    2. La qualità della giunzione desiderata
    3. Tipologia applicativa

    Il fattore costo è sicuramente quello che più incide nella scelta. La giunzione meccanica ha un basso investimento iniziale, ma costa di più per ogni giuntura. Al contrario, il costo per ogni giunzione a fusione è più basso, ma l’investimento iniziale è molto più alto a seconda della precisione e le caratteristiche della macchina di fusione acquistata. Più è alta la precisione dell’allineamento (migliori risultati di allineamento, perdita inferiore) più si paga per la macchina.

    Il giunto a fusione è nettamente più qualitativo, ed è spesso preferibile rispetto alla giunzione meccanica. E, come detto in precedenza, ci si può affidare a ditte specializzate che portano le proprie apparecchiature ed effettuano le giunture direttamente in cantiere o in azienda, senza dover investire in macchinari.

    Se il numero delle giunzioni da effettuare è particolarmente ampio, può essere invece opportuno l’investimento della giuntatrice a fusione ed altresì far partecipare un tecnico dell’organico aziendale ad un corso di giunzione a fusione.

    Facebook
    Twitter
    Google+
    LinkedIn
    Pinterest
    StumbleUpon
    +
      error: I contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso