Euro 2016 - Stade de France, Parigi - Illuminazione a ioduri metallici
Tech

Euro 2016: le soluzioni energivore del campionato di calcio

    Euro 2016: le soluzioni energivore del campionato di calcio

    Qualità o risparmio: la scelta francese

    Germania: il caso delle lampadine ad incandescenza

    Il LED abbaglia? Si sceglie tecnologia vecchia ed energivora.

    Negli ultimi anni in Germania abbiamo assistito al boom di acquisti di vecchie lampadine ad incandescenza, ormai bandite dall’unione europea. Probabilmente perchè i costi dell’elettricità si abbassanno (almeno, nei paesi nord-europei) e le esigenze in termini qualitativi aumentano. Il filamento di tungsteno illumina meglio delle lampadine a risparmio energetico?
    Si mette in conto di spendere di più in bolletta, e si acquistano online.

    Devono aver fatto un ragionamento del genere gli organizzatori degli europei di calcio 2016.

    Euro 2016 - Stade de France, Parigi - Illuminazione a ioduri metallici
    Tutti i proiettori installati negli stadi utilizzati per il campionato Euro 2016 sono a ioduri metallici. Già, proprio i vecchi ed energivori ioduri. Ben 477 corpi illuminanti solo nello Stade de France, a Parigi, dove si giocherà la finale. Le ditte fornitrici sono Osram e Zumtobel, Siteco (sempre marchio Osram) a Lille e Marsiglia, Thorn (sempre marchio Zumtobel) a Lione e Nizza.

    Eppure, come si legge sul loro sito, Osram è “leader globale nella illuminazione grazie a soluzioni innovative e sostenibili” e sono senza dubbio un punto di riferimento sul mercato dell’illuminazione.

    Euro 2016: perchè scegliere una tecnologia così obsoleta?

    Possiamo eliminare l’ipotesi che il progetto sia stato redatto molti anni fa e che quindi il capitolato non poteva prevedere più moderne tecnologie (come spesso avviene purtroppo nel nostro paese). Anche perchè le facciate degli stadi sono in buona parte illuminati a LED.
    L’unica ipotesi ragionevole è che hanno optato per questa scelta per le caratteristiche qualitative del prodotto.

    Il LED abbaglia, gli ioduri metallici no. Che si consumi il doppio, poi, è irrilevante.

    E la tecnologia ad induzione elettromagnetica?

    Perchè è stata scartata?

    Non abbaglia, sono lampade ad alta efficienza, durano oltre 100.000 ore (60% in più rispetto al LED), hanno una resa cromatica migliore (CRI=90)..
    Ma visto che Osram, così come altri grandi player europei, non ha mai puntato sull’induzione, questa soluzione è stata scartata.

      error: i contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso